ECHINOCOCCUS GRANULOSUS CICLO BIOLOGICO PDF

Sono vermi appiattiti dorsoventralmente. Mancano un ano. Hanno epidermide sensoriale e ciliata. Gli spermatozoi dei platelminti hanno due flagelli, contrariamente alle caratteristiche standard di queste cellule riproduttive. I cestodi possono essere differenziati dal resto dei platelidi da due caratteristiche specifiche: assoluta mancanza di sistema digestivo e presenza di microtati. Aiutano a compensare la mancanza di sistema digestivo in questi organismi.

Author:Tygogal Virg
Country:Nicaragua
Language:English (Spanish)
Genre:Music
Published (Last):17 May 2006
Pages:84
PDF File Size:1.48 Mb
ePub File Size:9.2 Mb
ISBN:204-3-27665-539-2
Downloads:72586
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Kisho



Echinococcus spp. Epidemiologia e genotipi di Echinococcus granulosus Echinococcus granulosus presenta una distribuzione geografica cosmopolita. In Italia, la presenza di E. Recentemente, ulteriori analisi molecolari del genoma mitocondriale completo, hanno consentito il raggruppamento dei diversi genotipi in 5 specie, come di seguito indicato: E. Echinococcus granulosus.

Foto: Prof. Cisti idatidea in polmone di bufalo Echinococcus granulosus Rappresentazione schematica del ciclo biologico di Echinococcus granulosus e di altri cestodi del cane agenti di zoonosi. Negli ospiti intermedi es. Il cane rappresenta il principale reservoir di Echinococcus granulosus. Complicanze dovute alla rottura delle cisti sono: colangite e ostruzione epatica da cisti figlie nei condotti biliari, bronchiti a livello polmonare, embolia a livello cardiaco.

La presenza di cisti a livello osseo determina spesso fratture e le cisti a localizzazione encefalica si manifestano con deficit neurologici focali o segni di ipertensione endocranica.

Tuttavia, le uova di Echinococcus granulosus non sono morfologicamente distinguibili da quelle di altri cestodi del cane ad eccezione di Dipylidium caninum. ELISA, emoagglutinazione indiretta, immunoblotting, immunofluorescenza, etc. Controllo — 1 Cane — Gli isochinolonici pranziquantel e epsiprantel sono gli antielmintici di prima scelta per il trattamento della echinococcosi nel cane. Altre molecole come il nitroscanato e vari benzimidazolici sono risultati parzialmente afficaci verso Echinococcus granulosus, ma nessuna di esse raggiunge i livelli di efficacia degli isochinolonici.

Animali ospiti intermedi — Diversi gruppi di farmaci citostatici, antibiotici, sulfonamidici, antiprotozoari e molti antielmintici es. Sono stati testati gli effetti del praziquantel, anche se con risultati contrastanti. Sono in via di sperimentazione diversi vaccini per gli ospiti intermedi. Inoltre, nelle aree endemiche, i cani dovrebbero essere trattati periodicamente con antielmintici es.

Le lezioni del Corso.

JOHN TAYLOR GATTO DUMBING US DOWN PDF

Echinococcus granulosus

The adult Echinococcus multilocularis 1. Gravid proglottids release eggs that are passed in the feces, and are immediately infectious. After ingestion by a suitable intermediate host, eggs hatch in the small intestine and releases a six-hooked oncosphere that penetrates the intestinal wall and migrates through the circulatory system into various organs primarily the liver for E. Numerous protoscolices develop within these cysts. The definitive host becomes infected by ingesting the cyst-containing organs of the infected intermediate host. After ingestion, the protoscolices evaginate, attach to the intestinal mucosa , and develop into adult stages in 32 to 80 days.

CHAMATKARI INDRAJAL PDF

Echinococcosis

The adult Echinococcus multilocularis 1. Gravid proglottids release eggs that are passed in the feces, and are immediately infectious. After ingestion by a suitable intermediate host, eggs hatch in the small intestine and releases a six-hooked oncosphere that penetrates the intestinal wall and migrates through the circulatory system into various organs primarily the liver for E. Numerous protoscolices develop within these cysts. The definitive host becomes infected by ingesting the cyst-containing organs of the infected intermediate host. After ingestion, the protoscolices evaginate, attach to the intestinal mucosa , and develop into adult stages in 32 to 80 days.

Related Articles